La ricetta perfetta del Soffritto Napoletano

Ricetta originale del Soffritto Napoletano

Forse non sai che il Soffritto è una delle pietanze tipiche più amate dai Napoletani: scopri la ricetta originale del soffritto napoletano

Il Soffritto Napoletano è un piatto che affonda le proprie radici nell’antica tradizione partenopea la cui ricetta originale è custodita gelosamente dalle migliori macellerie di Napoli. Mentre una volta era un prodotto piuttosto diffuso, oggi ci sono poche macellerie artigianali a continuare a proporlo (e ad applicare la ricetta tradizionale). Nonostante ciò il soffritto (o zuppa forte) resta un must per tutti i Napoletani o per coloro che intendono avvicinarsi alla tradizione culinaria napoletana.

Nella fattispecie, la zuppa forte è pietanza molto saporita, preparata con diverse parti del maiale (talvolta anche con del bovino), peperoncino, strutto, vino rosso e pomodoro. Preparando questa ricetta si ottiene un perfetto condimento per gli Spaghetti di Gragnano (magari anche per gli Spaghetti al Mandolino), o da gustare con del pane raffermo, posto sul fondo del piatto.

Ma bando alle ciance, ecco la ricetta perfetta per preparare un fantastico soffritto Napoletano:

Ingredienti:

  • 2 kg di frattaglie di maiale (cuore, polmone, trachea) e 300 gr di ritagli di carne.
  • 200 gr di concentrato di pomodoro;
  • 50 gr di salsa di pomodoro irpino
  • 100 gr di strutto di Agerola
  • peperoncino forte q.b.
  • rosmarino q.b.
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaio di olio di Sorrento
  • ½ bicchiere di vino rosso
  • Sale q.b.

Procedimento:

Questo passaggio è delicato, quindi presta attenzione; taglia a pezzetti le frattaglie, lavale accuratamente e riponile per un paio d’ore in una scodella piena d’acqua, cambiandola di tanto in tanto. Quando il sangue sarà completamente sparito, le frattaglie saranno quasi pronte; colale e dai una leggera sbollentata, così da eliminare definitivamente tutte le impurità.

In un’ampia pentola metti lo strutto, l’olio e unisci i pezzi di carne. Quando la parte liquida sarà assorbita, aggiungi il vino rosso e lascialo evaporare. Infine aggiungi concentrato di pomodoro, la salsa di pomodoro, foglia d’alloro, rosmarino, peperoncino e qualche bicchiere d’acqua.

Per inciso, circa il peperoncino: la scuola di pensiero napoletana, quella che applica la ricetta originale, tende a produrre un condimento piuttosto forte; ti consiglio di utilizzare la quantità di peperoncino forte che desideri (o che puoi tollerare).

Preparare una salsa troppo forte può oscurare il sapore della carne e delle frattaglie.

Infine lascia cuocere il composto per qualche ora, aggiungendo, alla fine, il sale. A fine cottura la carne dovrà essere ben cotta (te ne accorgerai dal colore e dalla consistenza) ed il sugo non dovrà essere eccessivamente denso.

Pronto!

Come degustarlo?

Utilizzalo come condimento per gli Spaghetti di Gragnano, oppure versalo su una bella fetta di Pane “Cafone”.

In alternativa, se non hai il tempo di selezionare i prodotti ed applicare questa ricetta, puoi acquistarli sul nostro store delle Specialità Campane!

Buon Appetito!

-20%
Valutato 4.50 su 5
4,90 3,90
Questo elemento è stato inserito in Blog e taggato .